CIRCOSCRIZIONE ESTERO – COME SI VOTA – VIDEO DI SIMONE BILLI CANDIDATO CENTRODESTRA

Cari Amici, in molti mi state chiedendo informazioni sulle modalità di voto. Ho fatto un video ma per rendere l’operazione più semplice riepilogo le modalità di voto in basso. Fatemi sapere! 🙂

I plichi elettorali stanno arrivando a casa di noi italiani all’estero.COS’È UN PLICO ELETTORALE E COME SI VOTA

Posted by Simone Billi on Mittwoch, 14. Februar 2018

Per la Camera dei Deputati, Scheda GRIGIA:

Prendere la scheda GRIGIA Tracciare una X su simbolo centrodestra “Salvini Berlusconi Meloni” scrivere accanto al simbolo BILLI

Per il Senato della Repubblica scheda BLU:

Prendere la scheda BLU e tracciare con una X sul simbolo “Salvini Berlusconi Meloni” ed esprimere una preferenza accanto al simbolo

Inserire le schede nella busta piccola e chiuderla incollando,
Tagliare il tagliando e Inserirlo nella busta grande

Inserire la busta piccola contenente le schede elettorali nella busta grande

Chiudere la busta grande incollando! La busta grande è quella preaffrancata. E spedire

Pubblicato in come si vota, News, Rassegna stampa, scheda elettorale, Video | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , , , , | Commenti disabilitati su CIRCOSCRIZIONE ESTERO – COME SI VOTA – VIDEO DI SIMONE BILLI CANDIDATO CENTRODESTRA

BUON SAN VALENTINO AGLI ITALIANI INNAMORATI DELL’ITALIA COME ME!

Se siete innamorati dell’Italia scegliete bene da chi vorrete essere rappresentati! 

Buon San Valentino! Simone Billi

Simone Billi augura agli Italiani all’estero Buon san San Valentino!

 

 

Pubblicato in Brain drain, Candidatura al Parlamento italiano, Cervelli in fuga, Coraggio & Passione, Italiani all'estero, Made in Italy, News, San Valentino | Contrassegnato , , , , , , , , | Commenti disabilitati su BUON SAN VALENTINO AGLI ITALIANI INNAMORATI DELL’ITALIA COME ME!

AZIENDE ITALIANE ALL’ESTERO, SIMONE BILLI INCONTRA SUBERIS BASEL

Tra le cose belle delle mie attività, quella che più amo è la possibilità di conoscere sempre nuove realtà. Di conoscere la passione vera, la voglia di fare. Quella che contraddistingue i tantissimi italiani che incontro, che hanno sempre quella luce negli occhi. Ormai la riconosco. Tante volte, non c’è neanche stato bisogno che ce lo dicessimo, che siamo italiani. Ci siamo “riconosciuti”, in un certo senso.

Simone Billi con Fabrizio Casula di Suberis Basel

Anche con Fabrizio, il responsabile di Suberis Basel cork and fashion è stato cosi. Ho avuto il piacere di conoscere questa azienda un pezzettino meraviglioso di Sardegna a Basilea.

Una meravigliosa testimonianza dell’Italia all’estero. Una di quelle aziende che racconta il nostro Paese, e lo fa in modo speciale. Con la genialità che è propria degli italiani. Suberis è un’azienda che tratta il sughero per creare favolosi capi di abbigliamento e accessori. L’azienda, ha anche per grandi case come Salvatore Ferragamo.

Suberis è una fibra naturale che nasce da una fibra di cotone. Un tessuto innovativo, risultato dall’incontro tra la natura, la tecnologia, la creatività e l’amore, che nasce dalla passione della signora Anna Grindi. Suberis è emozionante al tatto, sano e declinabile in finiture di raro pregio nella moda, nell’arredamento, nel settore nautico ed automobilistico.

SUBERIS è costituito principalmente da un componente naturale ed ecologico: il Sughero. Il segreto è il trattamento, anch’esso interamente naturale, che permette di dare a questa fibra morbidezza e resistenza; mantenendo le caratteristiche del sughero. E così, proprio come il sughero, il ‘suberis’ è isolante, impermeabile anche ai gas, anti-acaro, anallergico, e non brucia. Il trattamento lo rende antimacchia, antigraffio. Per la sua produzione viene utilizzato il sughero di qualità superiore accuratamente e sapientemente selezionato,
Tutto è rigorosamente fatto a mano, sotto l’occhio attento e amorevole delle esperte artigiane guidate da Anna Grindi.

l tessuto, così ottenuto, viene sottoposto ad un particolare trattamento a base di soli componenti naturali, delicatamente e accuratamente svolto dagli artigiani e dai tecnici della squadra Suberis.

Suberis oltre che articoli che fanno bene agli occhi, è sostenibile, rispetta l’ambiente e risponde alla sempre crescente domanda di prodotti green e cruelty-free. Le caratteristiche del sughero vengono esaltate in un processo completamente ecologico.
Suberis racconta l’artigianalità e le tradizoni, è un marchio registrato in tutto il mondo, vincitore di vari premi.

Una realtà meravigliosa, che nasce da una idea bella, frutto della creatività Made in Italy.

Pubblicato in Aziende Italiane All'estero, Brain drain, Cervelli in fuga, Coraggio & Passione, Intervista, Italia, Italiani all'estero, Lavoro, Made in Italy, News, Rassegna stampa | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , | Commenti disabilitati su AZIENDE ITALIANE ALL’ESTERO, SIMONE BILLI INCONTRA SUBERIS BASEL

Simone Billi: “Facilitiamo il rientro in Italia di giovani e pensionati. Difendiamo il Made in Italy”

Ecco un articolo che riguarda alcuni punti del mio programma, in particolare l’amore per il made in Italy e l’impegno per il “rientro dei cervelli” in Italia, sono felice di aver trasmesso questi messaggi, anche solo con alcune semplici foto postate sui social. Sapete ormai quanto io tenga a questi argomenti, come a tutti gli altri punti del mio programma, che trovate qui

Simone Billi, 41anni, candidato per il centrodestra, residente a Zurigo, si impegna perché gli emigranti possano ritornare in Italia senza pagare le imposte sulla loro pensione. “Non

Simone Billi ritaglio articolo su “Il caffè”

è una promessa, fa parte del programma con cui mi propongo di
rappresentare le esigenze degli italiani all’estero – dice Billi, manager di una multinazionale – solo in Svizzera ci sono 600mila italiani, penso che abbiano diritto ad una piccola rappresentanza”.
Il programma in effetti si articola in 10 punti. Non propone solo l’esenzione fiscale, ma anche di sostenere il programma “Rientro dei Cervelli” con incentivi fiscali per gli emigranti attivi nei settori tecnologici di specifico interesse nazionale. Si dice preoccupato per la fuga dei giovani preparati,preziosi per l’Italia, che devono fare una valigia e andarsene:“Meritiamo un Paese migliore!”, conclude dal suo blog. Oltre ad occuparsi di protezione dell’innovazione tecnologica in Europa, è attivissimo nell’associazionismo degli italiani anche su tematiche enogastronomiche.
Su Facebook ha postato le immagini di un cannolo siciliano, di un piatto di spaghetti e di una frittura “made in Italy” mangiati a Londra.

 

Pubblicato in Brain drain, Cervelli in fuga, Coraggio & Passione, Education, Germania, Intervista, Istruzione, Italia, Italiani all'estero, Lavoro, Londra, Made in Italy, News, Rassegna stampa, Regno Unito, Università | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , , , , , | Commenti disabilitati su Simone Billi: “Facilitiamo il rientro in Italia di giovani e pensionati. Difendiamo il Made in Italy”

Il Sole Italiano Quotidiano del Süddeutschland intervista Simone Billi

Questa l’intervista integrale rilasciata a Il Sole Italiano del Süddeutschland 

Simone Billi candidato per il Centrodestra alla Camera dei Deputati della Repubblica Italiana nella Circoscrizione Europa. Nato a Firenze l’11 febbraio 1976. Laureato in ingegneria meccanica risiede a Zurigo in Svizzera dove lavora presso una multinazionale nel settore Energetico come Intellectual Property leader.

Il Sole Italiano
Quotidiano del Süddeutschland per le persone di lingua italiana

Perché ha deciso di candidarsi a queste politiche?
Io sono entrato dal basso a fare politica. Ho iniziato a fare politica a Firenze con Forza Italia, ma non sono un professionista della politica, questo mi ha fatto maturare la voglia di lavorare per gli altri e quando sono venuto in Svizzera ho continuato in questa attività per passione e non per professione in quanto la mia professione è un’altra. Questo mi ha portato a radicarmi nel territorio e questo mio radicamento è stato il motivo per il quale mi hanno chiesto di candidarmi nel centrodestra ed io ho accettato molto volentieri.

Perché un elettore della Baviera o del sud della Germania dovrebbe votare Lei e perché il Centrodestra?
Perché, pur non avendo fatto politica per professione, ho maturato una certa esperienza legislativa-giuridica che ho acquisito negli anni. Farò politica con coraggio e con passione portando avanti gli interessi degli italiani all’estero e spero che gli elettori possano darmi questa opportunità. Perché votare il Centrodestra? Perché il Centrodestra è il futuro del paese.

Un’azione concreta del suo programma che possa interessare gli elettori del sud della Germania.
Sicuramente mi batterò per l’eliminazione dell’IMU sulla casa in Italia che non deve essere considerata seconda casa ai fini fiscali! E un’altra battaglia alla quale tengo molto è quella dell’esenzione fiscale sulle pensioni per gli italiani residenti all’estero in modo da invogliare i pensionati italiani a fare ritorno in Italia.

Una cosa che realizzerà il 1° anno Se dovesse essere eletto.
La mia prima battaglia sarà per la sanatoria per tutti quelli che a qualsiasi ragione si trovano ora a dovere pagare due volte le tasse sul proprio reddito per non essersi iscritti a tempo debito all’AIRE.

(© ilsoleitaliano) www.ilsoleitaliano.com/intervista-simone-billi-candidato-centrodestra

Pubblicato in Brain drain, Germania, Intervista, Italia, Italiani all'estero, Made in Italy, News | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , , | Commenti disabilitati su Il Sole Italiano Quotidiano del Süddeutschland intervista Simone Billi

Fuga degli italiani all’estero; Simone Billi: “il Brain Drain è uno dei primi punti che affronterò in Parlamento”

Se sarò eletto, uno dei primissimi punti che affronterò in Parlamento, è quello della “Fuga dei Cervelli” all’estero. Tantissime persone soprattutto giovani si trasferiscono all’estero per lavoro. Sono fermamente convinto che fino ad oggi si è fatto poco e l’Italia potrebbe dare moltissimo per trattenerli e/o per farli rientrare!

QUESTO IL SESTO PUNTO DEL MIO PROGRAMMA:

6)    Sostegno al programma sul “Rientro dei Cervelli” e previsione di un ulteriore incentivo fiscale per emigranti attivi in settori tecnologici di specifico interesse nazionale (con il contributo di S.Togni, CH)

www.SimoneBilli.eu

Articoli dei quotidiani che denunciano la fuga dei cervelli dall’Italia

Perché votarmi

Pubblicato in Cervelli in fuga, Italia, Italiani all'estero, Lavoro, News, Rassegna stampa, Uncategorized | Contrassegnato , , , , , , , , , , , | Commenti disabilitati su Fuga degli italiani all’estero; Simone Billi: “il Brain Drain è uno dei primi punti che affronterò in Parlamento”

Video di Rai Parlamento -” Capolista alla Camera Simone Billi…”

Qui troverete il video di Rai Parlamento che presenta la mia candidatura e tratta il tema delle elezioni politiche e sottolinea i punti di forza del mio programma! Ricordo che la circoscrizione è: Europa, Russia, Turchia e Cipro. Quindi chiunque iscritto all’Aire potrà votarmi nella scheda elettorale per la Camera dei deputati. Per votarmi dovrete scrivere Billi accanto al simbolo del Centrodestra “Salvini -Berlusconi – Meloni”

Posted by Denise Claudio on Mittwoch, 7. Februar 2018

Ecco il mio programma elettorale:

1)     La nostra prima casa in Italia non deve essere considerata seconda casa ai fini fiscali!

2)     Esenzione  fiscale sulle pensioni per facilitare il rientro in Italia dei pensionati che desiderano tornare al paese di origine

3)     Sanatoria fiscale sui redditi già tassati all’estero per chi si è iscritto in ritardo all’AIRE

4)     Consolato Digitale e anagrafe unica per velocizzare l’espletamento delle pratiche ed evitare lunghi e dispendiosi viaggi verso un Consolato

5)     Insegnamento dell’Italiano ai nostri figli

6)     Sostegno al programma sul “Rientro dei Cervelli” e previsione di un ulteriore incentivo fiscale per emigranti attivi in settori tecnologici di specifico interesse nazionale (con il contributo di S.Togni, CH)

7)     Sostegno alle associazioni Italiane all’estero mediante supporto logistico e amministrativo

8)     Riconoscimento reciproco delle esperienze professionali maturate in un Paese europeo e in Italia

9)     Creazione di una agenzia unica per promozione, sviluppo e protezione del Made In Italy, sia agroalimentare sia industriale, raggruppando competenze oggi distribuite tra diversi Enti e Ministeri

10)   Ripristino dei treni a lunga percorrenza per tratte specifiche di particolare interesse per gli Italiani all’estero (proposto da C.E. Bodrato, CH)

Ulteriori informazioni:

Dodici seggi per la Camera dei Deputati e sei per il Senato della Repubblica, detratti dal numero complessivo di quelli costituzionalmente assegnati ai due rami del Parlamento: sono i posti riservati ai rappresentanti eletti dai cittadini italiani residenti all’estero
I cittadini italiani residenti all’estero, iscritti nelle specifiche liste elettorali, votano per corrispondenza. Con questo obiettivo è istituita una circoscrizione Estero, prevista dall’articolo 48 della Costituzione, per l’elezione delle Camere.

Il voto per corrispondenza degli italiani all’estero è previsto anche per i referendum abrogativi e confermativi, disciplinati rispettivamente dagli articoli 75 e 138 della Costituzione.

Nella circoscrizione Estero istituita per l’elezione delle Camere sono eletti diciotto parlamentari, dodici deputati e sei senatori. I seggi, detratti dal numero complessivo di 630 per la Camera e di 315 per il Senato costituzionalmente assegnati – come espressamente stabilito dagli articoli 56 e 57 della Costituzione – sono riservati ai rappresentanti eletti dagli italiani all’estero con le modalità previste dalla legge 27 dicembre 2001, n. 459.

Quella del voto per corrispondenza è la modalità ordinaria di voto. In alternativa il cittadino italiano residente all’estero può optare, entro il termine fissato dalla legge, per votare in Italia, presso le sezioni elettorali del comune nelle cui liste elettorali è iscritto, per i candidati che si presentano nelle circoscrizioni e regioni del territorio nazionale. L’opzione si esercita con una comunicazione scritta indirizzata al Consolato di residenza entro il 31 dicembre dell’anno precedente a quello previsto per la scadenza naturale della legislatura o, in caso di scioglimento anticipato delle Camere o di indizione di referendum popolare, entro il decimo giorno successivo alla indizione delle votazioni.

La Circoscrizione estero è suddivisa in quattro ripartizioni: Europa, compresi i territori asiatici della federazione russa e della Turchia; America meridionale; America settentrionale e centrale; Africa, Asia, Oceania e Antartide.

Non possono votare per corrispondenza gli elettori italiani residenti in Stati con i quali il Governo italiano non ha potuto concludere accordi per garantire che il diritto di voto si svolga in condizioni di eguaglianza, di libertà e di segretezza, oppure in Stati la cui situazione politica o sociale non garantisce, anche temporaneamente, l’esercizio del diritto di voto secondo tali condizioni.

Dove si verifichino queste situazioni che non consentono l’esercizio del voto per corrispondenza, vengono adottate le misure organizzative per dare la possibilità ai cittadini italiani residenti in tali Stati di votare in Italia. A tali elettori viene inviata, da parte dei comuni nelle cui liste sono iscritti, una cartolina con l’avviso relativo alla data e agli orari per l’esercizio del voto in Italia.

Fonte: www.interno.gov.it/it/temi/elezioni-e-referendum/voto-italiani-allestero

 

Pubblicato in Anagrafe Unica, Candidatura al Parlamento italiano, Cervelli in fuga, Consolato digitale, Coraggio & Passione, Istruzione, Italia, Italiani all'estero, Lavoro, Made in Italy, News, Video | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , , , , , | Commenti disabilitati su Video di Rai Parlamento -” Capolista alla Camera Simone Billi…”

Centrodestra, continua il tour elettorale di Simone Billi a Vienna

“Oggi sono in Austria a Vienna ad incontrare la numerosa Comunità Italiana. Questo il video del 5° punto del mio programma elettorale: Insegnamento dell’Italiano ai nostri figli

5o punto del mio programma elettorale: insegnamento dell’Italiano ai nostri figli

Posted by Simone Billi on Freitag, 9. Februar 2018

“Vado sempre avanti, cerco di raggiungere tutte le zone del mio collegio elettorale! Perché voglio che tutti possano prendere in considerazione di scegliermi e sostenermi come loro rappresentante degli italiani all’estero. Per scegliermi e votarmi è giusto che mi metta a disposizione di chi voglia conoscermi e non debba spendere soldi per raggiungermi. Quando mi sono candidato con “Coraggio e Passione” l’ho fatto sapendo che non sarebbe stato facile anche per la grandezza del collegio elettorale.  Ora che siamo in piena campagna elettorale chiedo a tutti di valutare la possibilità di sostenermi ma non senza leggere il mio programma.  Il mio si è un impegno politico ma io lo considerò di più impegno civico perché voglio che sia un servizio vero agli italiani all’estero!

Contattatemi per conoscermi: www.SimoneBilli.eu email: posta@simonebilli.eu

Pubblicato in Austria, Cervelli in fuga, Consolato digitale, Coraggio & Passione, Education, Istruzione, Italia, Italiani all'estero, Made in Italy, News, Rassegna stampa, Video, Vienna | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , | Commenti disabilitati su Centrodestra, continua il tour elettorale di Simone Billi a Vienna

Simone Billi: “Ecco il 4° Punto del mio programma, Il “Consolato Digitale e l’Anagrafe Unica”

Cari amici, durante la pausa pranzo, grazie alla collaborazione di alcuni colleghi  vi comunico in streaming su Facebook il 4° punto del mio Programma elettorale:

Basta a perdite di tempo e soldi per raggiungere il Consolato grazie
al Consolato Digitale e velocizzare pratiche burocratiche con
l’Anagrafe Unica!!! Per consultare gli altri punti visitare:

www.simonebilli.eu/perche-votarmi

 Rimango a disposizione per qualsiasi ulteriore informazione e proposta!

4o punto del mio programma elettorale: Consolato digitale e anagrafe unica

Posted by Simone Billi on Mittwoch, 7. Februar 2018

Pubblicato in Anagrafe Unica, Cervelli in fuga, Consolato digitale, Italia, Italiani all'estero, Lavoro, News, Uncategorized | Contrassegnato , , , , , , , , | Commenti disabilitati su Simone Billi: “Ecco il 4° Punto del mio programma, Il “Consolato Digitale e l’Anagrafe Unica”

Made in Italy; Simone Billi, persi 300mila posti di lavoro grazie ai falsi come gli Spagheroni Olandesi, Caccio cavalo del Brasile

Ma ci rendiamo conto che da sempre viene sbandierata la lotta al falso Made in Italy ma i risultati appaiono ancora inesistenti o davvero minimi? Ci si lamenta quando vengono resi noti i dati sulla mancanza di posti di lavoro per poi non essere incisivi contro chi danneggia il nostro immenso patrimonio enogastronomico che produce ricchezza!

Falsi prodotti italiani

Il nostro Made in Italy, il nostro tesoro, spesso è davvero in pericolo!! Da più parti giungono allarmi che non possiamo far finta di non sentire. Perché la contraffazione alimentare è un enorme danno per tutti.
Da tempo alcune organizzazioni come Assolatte e Coldiretti, hanno chiesto maggiore tutela per i formaggi italiani in Giappone intervenendo sull’accordo commerciale stipulato a dicembre tra Unione europea e il paese nipponico, che riconosce alcuni formaggi del Bel Paese.
“Tutti i formaggi DOP inseriti nell’accordo, come comunicano da Assolatte, risultano oggetto di pesanti eccezioni, che ne consentono imitazione o copia”. L’accordo, infatti,
prevede la tutela di nomi composti – come Grana Padano o Pecorino
romano, ma non del tutto: secondo l’associazione, sarebbe infatti
possibile per tutti produrre o vendere un grana o un padano.

In testa alla classifica, secondo Coldiretti, dei prodotti più taroccati ci sono i formaggi a denominazione di origine DOP a partire dal Parmigiano Reggiano e dal Grana Padano, ma anche il Provolone, il Gorgonzola, il Pecorino Romano, l’Asiago o la Fontina. Poi ci sono i salumi più prestigiosi dal Parma al San Daniele che spesso “clonati”, ma anche gli
extravergini di oliva, le conserve come il Pomodoro San Marzano Infatti dalla Coldiretti apprendiamo che vanno alla grande gli Spagheroni prodotti in Olanda alla Salsa Pomarola venduta in Argentina, dal Pompeian Oil realizzato negli Stati Uniti alla Zottarella prodotta in Germania fino al “Caccio cavalo” scovato in Brasile sono particolarmente fantasiose le imitazioni dei prodotti italiani che tolgono spazio al vero Made in Italy facendo perdere al Paese trecentomila posti di lavoro!!!

Se sarò eletto, mi impegnerò in particolare nel contrastare questo grave tarlo con la Creazione di una agenzia unica per promozione, sviluppo e protezione del Made In Italy, sia agroalimentare sia industriale, raggruppando competenze oggi distribuite tra diversi Enti e Ministeri!
Per tutti gli altri punti del mio programma visita: www.simonebilli.eu/perche-votarmi

Pubblicato in Coraggio & Passione, Italia, Italiani all'estero, Lavoro, Londra, Made in Italy, News, Regno Unito | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , | Commenti disabilitati su Made in Italy; Simone Billi, persi 300mila posti di lavoro grazie ai falsi come gli Spagheroni Olandesi, Caccio cavalo del Brasile