ATTENTATO STRASBURGO, SIMONE BILLI (LEGA) “LA VERA SFIDA DELL’EUROPA E’ LA SICUREZZA E NON PARAMETRI E BILANCI” – COMUNICATO STAMPA

“Mentre a Roma si discute, Sagunto cade. La celebre frase di Tito Livio sulla Seconda Guerra Punica si adatta perfettamente alla situazione politica del vecchio continente”. Questa la dichiarazione dell’On. Simone Billi, unico eletto nella Coalizione di centro-destra per la Lega Salvini Premier in Europa, dopo l’attentato al mercatino di Natale a Strasburgo, a pochi passi dal Parlamento Europeo riunito in sessione plenaria. Una considerazione che si riallaccia anche al discorso del Presidente del Consiglio Giuseppe Conte prima della missione a Bruxelles. “C’è molto di più in gioco della manovra economica. Un DPEF Documento di Programmazione Economica-Finanziaria comunque votato da un Parlamento eletto da cittadini che vogliono un cambiamento reale dopo anni di slogan e promesse”. L’esponente del Carroccio non si sente purtroppo ottimista sul futuro dell’Ue. “Mi sembra che le istituzioni comunitarie siano arroccate sulle loro posizioni e procedono a comunicati spot senza rendersi conto che l’aria è davvero cambiata da Lisbona a Kiev”. Billi conclude con una cruda e reale disamina. “Invece che concentrare l’attenzione sulla rigida osservanza di bilanci e parametri, occorre impegnarsi sul fronte sicurezza che costituisce la sfida fondamentale del decennio perchè caos e degrado sociale favoriscono il riemergere sistematico del terrorismo e in particolare delle cellule dormienti del radicalismo islamico che si abbeverano ai giovani delusi e scontenti delle ultime generazioni”.
Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

Decreto Fiscale, BILLI (Lega): approvate misure per Campione d’Italia in Commissione Esteri – comunicato stampa

11/12/2018, Roma – “Oggi la Commissione Esteri della Camera dei Deputati ha dato parere favorevole al Decreto Fiscale del Senato per i suoi aspetti di competenza”

dichiara l’on.Simone Billi, unico eletto nella Coalizione di Centro Destra per la Lega Salvini Premier in Europa.

“In particolare, valuto positivo l’articolo 25-octies sulle misure per il rilancio di Campione d’Italia” conclude l’on.Billi “e la disciplina fiscale per i residenti nel comune di Campione d’Italia iscritti all’AIRE, al comma 4 dello stesso articolo.”

Qui sotto il testo completo dell’articolo 25-octies.





Art. 25-octies. – (Misure per il rilancio di Campione d’Italia) – 1. Nelle more della revisione della disciplina dei giochi, entro trenta giorni dalla data di entrata in vigore della legge di conversione del presente decreto, con decreto del Presidente del Consiglio dei ministri, su proposta del Ministro dell’interno, di concerto con il Ministro dell’economia e delle finanze e con il Ministro dello sviluppo economico e Ministro del lavoro e delle politiche sociali, è nominato un Commissario straordinario incaricato di valutare la sussistenza delle condizioni per l’individuazione di un nuovo soggetto giuridico per la gestione della casa da gioco nel comune di Campione d’Italia.

2. Il Commissario, al fine di superare la crisi socio-occupazionale del territorio, opera anche in raccordo con gli enti locali e territoriali della regione Lombardia nonché con operatori economici e predispone, entro quarantacinque giorni, un piano degli interventi da realizzare.

3. Per lo svolgimento dell’incarico, al Commissario non spettano compensi, gettoni di presenza o altri emolumenti comunque denominati. 4. L’articolo 188-bis del testo unico delle imposte sui redditi, di cui al decreto del Presidente della Repubblica 22 dicembre 1986, n. 917, è

sostituito dal seguente:

“Art. 188-bis. – (Campione d’Italia) – 1. Ai fini dell’imposta sul reddito delle persone fisiche, i redditi, diversi da quelli d’impresa, delle persone fisiche iscritte nei registri anagrafici del comune di Campione d’Italia, nonché i redditi di lavoro autonomo di professionisti e con studi nel comune di Campione d’Italia, prodotti in franchi svizzeri nel territo- rio dello stesso comune, e/o in Svizzera, sono computati in euro sulla base del cambio di cui all’articolo 9, comma 2, ridotto forfetariamente del 30 per cento.

2. I redditi d’impresa realizzati dalle imprese individuali, dalle so- cietà di persone e da società ed enti di cui all’articolo 73, comma 1, let- tere a), b) e c), iscritti alla Camera di commercio, industria, artigianato e agricoltura di Como e aventi la sede sociale operativa, o un’unità locale, nel comune di Campione d’Italia, prodotti in franchi svizzeri nel comune di Campione d’Italia, sono computati in euro sulla base del cambio di cui all’articolo 9, comma 2, ridotto forfetariamente del 30 per cento. Nel caso in cui l’attività sia svolta anche al di fuori del territorio del comune di Campione d’Italia, ai fini della determinazione del reddito per cui è possibile beneficiare delle agevolazioni di cui al primo periodo sussiste l’obbligo in capo all’impresa di tenere un’apposita contabilità separata.

Le spese e gli altri componenti negativi relativi a beni e servizi adibiti promiscuamente all’esercizio dell’attività svolta nel comune di Campione d’Italia e al di fuori di esso concorrono alla formazione del reddito pro- dotto nel citato comune per la parte del loro importo che corrisponde al rapporto tra l’ammontare dei ricavi o compensi e altri proventi che con- corrono a formare il reddito prodotto dall’impresa nel territorio del co- mune di Campione d’Italia e l’ammontare complessivo dei ricavi o com- pensi e degli altri proventi.

3. I soggetti di cui al presente articolo assolvono il loro debito d’im- posta in euro.

4. Ai fini del presente articolo si considerano iscritte nei registri ana- grafici del comune di Campione d’Italia anche le persone fisiche aventi domicilio fiscale nel medesimo comune le quali, già residenti nel comune di Campione d’Italia, sono iscritte nell’anagrafe degli italiani residenti al- l’estero (AIRE) dello stesso comune e residenti nel Canton Ticino della Confederazione elvetica.

5. Tutti i redditi prodotti in euro dai soggetti di cui al presente ar- ticolo concorrono a formare il reddito complessivo al netto di una ridu- zione pari alla percentuale di abbattimento calcolata per i redditi in fran- chi svizzeri, in base a quanto previsto ai commi 1 e 2, con un abbatti- mento minimo di euro 26.000. Ai fini della determinazione dei redditi d’impresa in euro prodotti nel comune di Campione d’Italia si applicano le disposizioni di cui al comma 2, secondo e terzo periodo.

6. Le agevolazioni di cui al presente articolo si applicano ai sensi e nei limiti del regolamento (UE) n. 1407/2013 della Commissione, del 18 dicembre 2013, relativo all’applicazione degli articoli 107 e 108 del Trat- tato sul funzionamento dell’Unione europea agli aiuti ‘de minimis’, e del regolamento (UE) n.1408/2013 della Commissione, del 18 dicembre 2013, relativo all’applicazione degli articoli 107 e 108 del Trattato sul funzionamento dell’Unione europea agli aiuti ‘de minimis’ nel settore agricolo”.

Pubblicato in Uncategorized | Commenti disabilitati su Decreto Fiscale, BILLI (Lega): approvate misure per Campione d’Italia in Commissione Esteri – comunicato stampa

Billi (Lega): la geopolitica energetica priorità per lo sviluppo del nostro paese – comunicato stampa

“Oggi abbiamo incontrato in audizione alla Commissione Esteri il dott.Sartori, dell’ Istituto Affari Internazionali, think tank consorziato con la Camera dei Deputati” dichiara l’on.Simone Billi, unico eletto nella Coalizione di Centro Destra per la Lega Salvini Premier in Europa “questo è il primo di una serie di incontri nell’ambito di una indagine conoscitiva sull’ “energia” organizzata dalla Commissione Esteri.”

“L’energia è una priorità per lo sviluppo competitivo e sostenibile del nostro paese” dichiara l’on.Billi “la geopolitica energetica è particolarmente importante perchè ne importamo significativi flussi dall’estero.”

“L’efficienza energetica rimane una delle priorità per permettere al nostro paese di essere sempre più indipendente e di abbassare il costo energetico in modo green – riassume Billi – la decarbonizzazione entro il 2025 e l’incremento del 30% delle fonti rinnovabili un’altro importante obbiettivo da portare avanti, poichè il carbone impatta per il 25% sulla produzione elettrica e per il 75% sulle emissioni in Europa.”

“Le fonti energetiche rinnovabili utilizzabili in Italia sono diverse, poichè abbiamo aree del paese più soggette a esposizione solare, altre a venti, altre ancora a risorse idriche, mentre in Toscana la geotermia assolve ad un ruolo importante.”

“Le infrastrutture energetiche, più reti, più potenti e le smart grid, sono un’altra priorità che deve essere bilanciata con il consenso locale per la loro costruizione” conclude Billi “progetti realizzati a regola d’arte e opere accessorie per il territorio impattato dalla loro costruzione sono le principali linee guida, per una politica che bilanci gli interessi nazionali con quelli locali.”

Pubblicato in Uncategorized | Commenti disabilitati su Billi (Lega): la geopolitica energetica priorità per lo sviluppo del nostro paese – comunicato stampa

Billi (Lega) a Milano: una lobby italiana più forte per il Tribunale Unitario dei Brevetti Europei alla luce della Brexit – comunicato stampa

“Oggi, lunedi 3 Dicembre, ho partecipato al Palazzo di Giustizia di Milano ad un incontro sul nuovo Tribunale Unificato dei Brevetti Europei organizzato dall’Unione Lombarda dei Consigli dell’Ordine degli avvocati, dall’Ordine degli avvocati e dalla Corte di Appello di Milano” dichiara l’on.Simone Billi, unico eletto nella Coalizione di Centro Destra per la Lega Salvini Premier in Europa “a questo incontro hanno partecipato numerose personalità politiche ed istituzionali, tra le quali Attilio Fontana, Presidente della Regione Lombardia, Mario Vanni, Capo di Gabinetto del Sindaco di Milano, i parlamentari europei on.Angelo Ciocca (Lega), on.Lara Comi (FI), on.Patrizia Toia (PD) e da Montecitorio, oltre al sottoscritto, l’on.Marco Osnato (Lega), oltre a diversi rappresentanti della Magistratura e degli Ordini Professionali interessati, tra cui Anna Maria Bardone, Presidente dell’Ordine dei Consulenti in Proprietà Industriale e il Prof.Cesare Galli, ordinario di Diritto Industriale all’Università di Parma.”

“Questo tribunale è in via di definizione e avrà sede a Monaco, Parigi e Londra” spiega l’on.Billi “a causa della Brexit la sede di Londra dovrà essere spostata e l’Italia è il candidato naturale per ospitare questa sede, essendo il terzo paese per numero di depositi ed il quarto paese di designazione per i brevetti europei.”

“La risoluzione che ho presentato in Commissione Attività Produttive serve proprio per questo” precisa l’on.Billi “per sensibilizzare maggiormente il Governo ad intraprendere tutte le azioni necessarie affinchè la sede prevista a Londra sia trasferita a Milano.”

“L’approvazione, il mese scorso, da parte del Consiglio dei Ministri, di un Decreto Legislativo per preparare il nostro Codice in Proprietà Industriale alla tutela brevettuale unitaria” ha ricordato il deputato della Lega alla platea “testimonia già l’impegno del Governo in questo ambito.”

Durante questo incontro si è discusso anche di Brexit e l’on.Billi ha ricordato le priorità della Lega a riguardo: massima protezione dei nostri 700.000 connazionali residenti nel Regno Unito, tutela delle indicazioni geografiche tipiche e il no ai confini sulla frontiera con l’Irlanda.

“La massima collaborazione possibile con tutte le istituzioni e le forze politiche che si è ufficializzata durante questo dibattito” conclude il deputato del Carroccio “ci permetterà di ottenere il difficile risultato per il quale tutti stiamo lavorando, il trasferimento a Milano della sede attualmente designata a Londra.”

l’on.Simone Billi al convegno con uno degli organizzatori, l’avv.Remo Danovi, Presidente del Consiglio dell’Ordine degli avvocati di Milano

Pubblicato in Uncategorized | Commenti disabilitati su Billi (Lega) a Milano: una lobby italiana più forte per il Tribunale Unitario dei Brevetti Europei alla luce della Brexit – comunicato stampa

Billi (Lega) a Barnier in audizione a Montecitorio: che la Brexit sia un’opportunità per il Regno Unito, per l’Europa e per l’Italia – comunicato stampa

“Oggi, mercoledì 28 novembre, le Commissioni Esteri e Politiche Europee di Camera e Senato hanno incontrato Michael Barnier, capo negoziatore europeo sulla Brexit” dichiara l’on.Simone Billi, unico eletto nella Coalizione di Centro Destra per la Lega Salvini Premier in Europa “il Regno Unito abbandona circa 750 accordi internazionali, sono circa 3000 le indicazioni geografiche tipiche europee nel Regno Unito, ha ricordato Barnier, e si formerà tra EU ed il Regno Unito il partenariato più forte che la Comunità Europea abbia mai realizzato.”

”Ho ringraziato Barnier per aver riconsciuto l’importanza del rispetto della decisione presa democraticamente dal popolo britannico perchè per noi della Lega il rispetto del voto, del volere del popolo, è essenziale” afferma l’on.Billi “inoltre ho ricordato a Barnier i nostri punti principali a riguardo della Brexit: 1) importantissima la massima tutela dei nostri 700.000 Italiani residenti nel Regno Unito: 2) nessuna dogana alla frontiera con l’Irlanda; 3) tutela delle indicazioni geografiche tipiche fondamentale per le nostre esportazioni.”

”Complimenti a Barnier per l’attuale accordo, che include tutto questo” continua Billi “continueremo a monitorare ed eventualmente, dove possibile, a supportare il negoziato.”

“Sproniamo la Comunità Europea per evitare una Brexit punitiva, che sarebbe un boomerang per l’Italia e per i nostri connazionali residenti in UK” conclude l’on.Billi “mi auguro che la Brexit sia un’opportunità per il Regno Unito, per l’Europa e per l’Italia.”

L’on.Billi con Michael Barnier, capo negoziatore europeo sulla Brexit

******

Qui il video del mio intervento:

https://youtu.be/Pn3-6-_VXxo

Pubblicato in Uncategorized | Commenti disabilitati su Billi (Lega) a Barnier in audizione a Montecitorio: che la Brexit sia un’opportunità per il Regno Unito, per l’Europa e per l’Italia – comunicato stampa

Billi (Lega): Immigrazione, no categorico a ingressi incontrollati nel nostro territorio – comunicato stampa

“Contrari agli ingressi incontrollati in Italia. Non ci sono dubbi sulla posizione che ha sempre mantenuto la Lega e non ci saranno ripensamenti. Il nostro NO è categorico ed è per questo che non aderiremo al Global Compact proprio per evitare che si ripeta la disastrosa gestione in materia di accoglienza messa in atto della sinistra. Per noi l’accordo che potrebbe favorire gli ingressi a clandestini non trova sponda, siamo e saremo sempre accoglienti nei confronti dei veri rifugiati attraverso corridoi umanitari ma non mediante un patto che potrebbe privilegiare finti profughi o clandestini che verrebbero in Italia per bivaccare o, forse peggio, per delinquere. È nostro obbligo tutelare i nostri cittadini ed i confini del nostro Paese e lo faremo senza se e senza ma. A sostegno della nostra contrarietà è stata presentata in commissione esteri una risoluzione, primo firmatario il capogruppo Formentini, nella quale vengono elencati i motivi per i quali l’Italia, come del resto hanno già fatto altri Stati europei, non aderirà a questo accordo internazionale imposto dall’ONU”. 

Lo dichiarano i deputati della commissione esteri alla Camera Paolo Grimoldi, Vito Comencini, Simone Billi, Gualtiero Caffarato, Dimitri Coin, Paolo Formentini, Alberto Ribolla, Eugenio Zoffili.

Pubblicato in Uncategorized | Commenti disabilitati su Billi (Lega): Immigrazione, no categorico a ingressi incontrollati nel nostro territorio – comunicato stampa

Billi: in finanziaria fondi per Campione d’Italia – comunicato stampa

“È stato approvato ieri, lunedi 26 novembre, in Commissione Finanze del Senato un mini-maxiendamento per il Decreto Fiscale che verrà portato all’attenzione del Parlamento nei prossimi giorni” dichiara l’on.Simone Billi, unico eletto della Coalizione di Centro Destra per la Lega Salvini Premier in Europa “dove sono previste misure per il rilancio di Campione d’Italia dopo le difficoltà degli ultimi anni, che hanno addirittura portato ad ipotizzarne l’annessione alla Svizzera”

 “Dopo la chiusura del Casinò di Campione dello scorso Luglio, l’economia locale si trova in enorme difficoltà” dichiara l’on.Billi “In questo emendamento è previsto un Commissario straordinario che dovrà preparare, sentite le autorità locali, un piano di intervento per riaprire il Casinò al fine di superare la crisi occupazionale del territorio.”

“Per essere vicini alla Comunità locale è prevista una riduzione delle tasse che viene finanziata con 7,4 milioni di Euro già a partire dall’anno 2019, per gli anni successivi verranno stanziati 11,33 milioni di Euro nel 2020 e 10,53 milioni di Euro a decorrere dal 2021.”

“La realtà di Campione è molto importante anche per gli iscritti AIRE perchè, pur trasferiti all’estero, mantengono un fortissimo legame con l’Italia attraverso la comunità di Campione” conclude l’on.Billi “ringrazio il Governo del Cambiamento per essere stati in grado di trovare le risorse necessarie, anche in questo momento di crisi, per affrontare questa spiacevole situazione e salvaguardare gli interessi nazionali a tutti i livelli.”

Pubblicato in Uncategorized | Commenti disabilitati su Billi: in finanziaria fondi per Campione d’Italia – comunicato stampa

Billi (Lega): “vergognoso l’attacco mediatico di Selvaggia Lucarelli nei confronti del sindaco di Cascina Susanna Ceccardi” – comunicato stampa

“Ennesimo episodio di intolleranza e di crudo odio politico, forse aggravato da gelosie di carattere personale”. Questa la dichiarazione dell’On. Simone Billi, parlamentare di origine toscana ed unico eletto nella Coalizione di  Centro Destra per la Lega Salvini Premier in Europa, che denuncia il vergognoso attacco mediatico di Selvaggia Lucarelli dalle colonne del giornale cartaceo “Il Fatto Quotidiano” contro il Sindaco di Cascina e neo-commissaria del Carroccio in Toscana Susanna Ceccardi. 

“Esprimo la mia totale solidarietà e la mia sincera vicinanza all’amica Susanna che ha poi subito sul web un vero e proprio linciaggio degno delle antiche gogne medioevali”. Considerando altri contesti simili, il deputato leghista invita tutti gli interlocutori politici e social ad utilizzare termini dialettici consoni alle regole democratiche e auspica una regolamentazione più severa delle normative in materia. “L’attacco al Sindaco Ceccardi è stata una triplice violenza: una violenza contro una donna, una violenza contro un rappresentante delle istituzioni, una violenza contro il vivere civile.”

Pubblicato in Uncategorized | Commenti disabilitati su Billi (Lega): “vergognoso l’attacco mediatico di Selvaggia Lucarelli nei confronti del sindaco di Cascina Susanna Ceccardi” – comunicato stampa

L’ambasciatrice britannica in audizione a Montecitorio sugli italiani in Uk: “We want you to stay”; Billi (Lega): “Ottimo dialogo che ci permette di continuare a monitorare la Brexit” – comunicato stampa

“Oggi abbiamo svolto un’altra audizione informale dell’ambasciatrice del Regno Unito in Italia, Jill Morris, a Commissioni riunite Esteri e Cultura, focalizzata sulle prospettive per studenti, ricercatori universitari ed imprese culturali italiane nel Regno Unito nel quadro della Brexit” dichiara l’on. Simone Billi, unico eletto della Coalizione di Centro Destra per la Lega Salvini Premier in Europa.

“L’ambasciatrice ha precisato che sono stati circa 16.000 gli studenti italiani in Inghilterra nell’anno accademico 2016-2017” riassume l’on.Billi “ed hanno ottenuto spesso agevolazioni simili a quelle degi studenti UK o comunque ridotte rispetto a quelle pagate da studenti di paesi terzi.”

“L’ambasciatrice ha inoltre dichiarato che non ci saranno ritocchi ai costi scolastici di iscrizione fino almeno all’anno scolastico 2019-2020” continua Billi “mentre ha spiegato che non sono state ancora prese decisioni per il post-Brexit, ma nessuna decisione dovrà inificiare la proficua collaborazione con l’Italia a riguardo degli scambi scientifici e culturali.”

“L’ambasciatrice ha inoltre affermato che è intenzione del Governo inglese rimanere affiliato allo schema EU per la restituzione delle opere d’arte, che per la prima volta è stata promossa una iniziativa bilaterale Italia-Uk “Cultura 2020” con eventi culturali sia in Italia sia in Uk, che è ferma intenzione del Governo Uk continuare la partecipazione ai programmi di cultura e istruzione, come l’Erasmus Plus, “ovviamente pagando questo privilegio”, che è in corso di elaborazione un memorandum per sbloccare diverse iniziative culturali tra i nostri paesi, come ad esempio sulla tutela del talento artistico e sullo scambio di best-practice.”

“L’ambasciatrice Jill Morris ha inoltre confermato che il Libro Bianco, pubblicato a luglio, rimane la base negoziale poichè il Governo Uk vi ha delineato la strada che vuole percorrere” continua Billi “i diritti dei cittadini europei presenti nel Regno Unito prima dell’avvento della Brexit saranno garantiti con l’accordo di recesso, inoltre nessuna intenzione da parte del Governo Uk di porre visti per studenti, visitatori o business man.”

“La Gran Bretagna vuole essere il miglior amico che l’EU abbia mai avuto” e, a riguardo degli italiani residenti in Uk, “we want you to stay” ha dichiarato l’ambasciatrice durante il dibattito.

“Ringrazio l’ambasciatrice per l’impegno nell’ascoltare le nostre esigenze e nell’informarci sugli andamenti dei negoziati in modo diretto” conclude Billi “spero che la Brexit sia finalizzata nel più breve tempo possibile, in modo da spendere il nostro tempo e le nostre migliori risorse lavorando tutti insieme, Regno Unito, Italia ed Europa, per fronteggiare le nuove sfide del mercato globale.”

“Continueremo a vigilare e monitorare i negoziati anche adesso che, a quanto sembra, ci stiamo avviando verso la seconda parte, quella decisiva, dove verranno decisi i dettagli della Brexit e del dopo-Brexit.”

Pubblicato in Uncategorized | Commenti disabilitati su L’ambasciatrice britannica in audizione a Montecitorio sugli italiani in Uk: “We want you to stay”; Billi (Lega): “Ottimo dialogo che ci permette di continuare a monitorare la Brexit” – comunicato stampa

BLOCKCHAIN: IL SOTTOSEGRETARIO GALLI RISPONDE A BILLI – comunicato stampa

“Riteniamo prioritario delineare una strategia nazionale, da elaborare avvalendosi di un gruppo di esperti, che si proponga di creare le condizioni favorevoli per lo sviluppo di un’economia fondata sulla blockchain nel nostro Paese, che approfondisca politiche e strumenti su diversi temi connessi, al fine di fornire una cornice giuridica di riferimento che dia certezza agli operatori del settore”. Così il viceministro allo sviluppo economico, Dario Galli, che oggi nell’Aula di Montecitorio, ha risposto alla interrogazione presentata da Simone Billi (Lega) nel giugno scorso.

In quella occasione, il deputato eletto in Europa, sottoponeva all’attenzione della Farnesina la possibilità di usare la tecnologia blokchain per aumentare l’efficienza delle procedure per il rilascio dei passaporti da parte dei funzionari itineranti. 

“Come è noto, – ha esordito oggi Galli – la blockchain è una tecnologia nata con i bitcoin, la più nota cripto valuta, e nel tempo sta acquistando una centralità nello scenario tecnologico a livello globale per la possibilità di scambiare dati e valori in maniera certificata, superando la necessità di un’autorità centrale che validi i risultati o le transazioni effettuate. Come sottolineato dai più attenti osservatori, la suddetta tecnologia sarà sempre più comune nei vari settori della vita economica e sociale, dai servizi finanziari alla logistica, fino al settore pubblico. In generale, si ritiene che la sua ampia diffusione possa rappresentare un passo fondamentale verso l’efficientamento e la digitalizzazione dei processi, obiettivo che il Ministero dello Sviluppo economico persegue fortemente”.

“A coronamento di tale impegno, – ha ricordato il vice ministro – il 27 settembre scorso, il Governo ha firmato l’adesione dell’Italia alla “Dichiarazione per una partnership europea sulla tecnologia blockchain”, la quale ha lo scopo di promuovere lo scambio di esperienze tecniche e regolatorie nel settore. Come dichiarato dal Ministro dello Sviluppo economico, tale adesione rappresenta per l’Italia un importante passo in avanti e va a colmare una grave lacuna, considerate anche le risorse che la Commissione europea intende destinare allo sviluppo di questa tecnologia. Nell’ambito dei lavori della European blockchain partnership, in corso di svolgimento, si stanno definendo i requisiti tecnici per la creazione di una piattaforma europea, basata su blockchain, da applicare in ambiti specifici quali la certificazione dei diplomi di studi”.

“Il contributo italiano – ha spiegato il vice ministro – mira ad assicurare che sia mantenuto il carattere decentralizzato e aperto di questa tecnologia e che i lavori mirino allo scambio delle migliori pratiche in corso di sviluppo anche nel nostro Paese sul tema. In questa direzione riteniamo prioritario delineare una strategia nazionale, da elaborare avvalendosi di un gruppo di esperti, che si proponga di creare le condizioni favorevoli per lo sviluppo di un’economia fondata sulla blockchain nel nostro Paese, che approfondisca politiche e strumenti su diversi temi connessi, al fine di fornire una cornice giuridica di riferimento che dia certezza agli operatori del settore”.

“Proprio in questi giorni – ha ricordato Galli – si è chiusa la call e la Commissione nominata dal Ministro Di Maio sta procedendo a valutare i curricula pervenuti. Al fine di contribuire all’adozione di tale strategia nazionale, il MiSE agevolerà, tra l’altro, la sperimentazione di soluzioni in settori strategici di competenza. In tale senso già si sta lavorando all’utilizzo della tecnologia blockchain nell’ambito della lotta alla contraffazione, per la certificazione dei prodotti made in Italy, investimenti fondamentali per la nostra strategia promozionale, a tutela e garanzia del loro valore. A conferma dell’approccio globale adottato dal Governo sul tema, nella legge di bilancio è prevista l’istituzione di un fondo per favorire la sperimentazione sulle tecnologie emergenti (intelligenza artificiale, blockchain e Internet delle cose) con dotazione iniziale di 15 milioni all’anno fino al 2021. Attraverso questo fondo, il MiSE potrà: 1), finanziare progetti proposti da pubbliche amministrazioni o soggetti privati su tecnologie emergenti; 2), lanciare sfide competitive per raggiungere specifici obiettivi strategici. Si tratta di un fondo aperto, a cui possono contribuire i privati su base volontaria, sul modello del Fondo per il microcredito. In conclusione, dunque, con le azioni che il Governo intende intraprendere, da un lato, si renderà l’Italia un Paese pioniere sulle tecnologie emergenti e si contribuirà a diffondere la consapevolezza tra cittadini e impresa circa i benefici derivanti dall’utilizzo di queste tecnologie”.

Nella replica, Billi ha sostenuto che “la risposta del Vice Ministro denota il grande impegno e la grande attenzione che questo Governo pone nei confronti di questa nuova tecnologia. Come ha detto giustamente il Vice Ministro, questa tecnologia potrà essere utile per migliorare la digitalizzazione dei processi, immagino io, anche nel settore della pubblica amministrazione, ma non solo. In particolare, Vice Ministro, io penso che questa tecnologia possa essere utile anche per migliorare e contribuire al cosiddetto “consolato digitale”, per migliorare i servizi offerti dalla nostra rete consolare nei confronti della comunità italiana all’estero”. (aise) 

Pubblicato in Uncategorized | Commenti disabilitati su BLOCKCHAIN: IL SOTTOSEGRETARIO GALLI RISPONDE A BILLI – comunicato stampa