Billi: gli Italiani contribuiranno ancora alla crescita della GB ed allo stesso tempo chiediamo la loro massima tutela – comunicato stampa

“Sono intervenuto al dibattito “How the UK and Italy can make the most of Brexit” organizzato da Blackfrians Consulting all’hotel Baglioni Kensington a Londra lunedi, 15 Ottobre, davanti ad una platea di imprenditori italiani e inglesi provenienti da vari settori, dalla finanza, all’hospitality, all’immobiliare, all’agrifood” dichiara l’on.Simone Billi, unico eletto nella Coalizione di Centro Destra per la Lega Salvini Premier in Europa “con me a discutere di Brexit il parlamentare inglese al Parlamento Europeo David Bannerman, mentre moderatrice del dibattito Victoria Hewson, Senior Councel di IEA.”

“Per il Regno Unito è fondamentale trovare la quadratura del cerchio per un accordo di libero  scambio insieme ai partner europei, per fare in modo che le nostre aziende e la nostra economia continui a crescereha dichiarato Bannerman “in ogni caso il rapporto con gli amici europei ed italiani rimarrà forte, nel rispetto degli accordi presi.“

“Il valore aggiunto della Comunità Italiana nel Regno Unito è noto a tutti” continua Bannerman “non ho motivo per dubitare che possa esserlo anche in futuro.”

“Rispetteremo la decisione presa del popolo inglese al referendum sulla Brexit” dichiara l’on.Billi “abbiamo tutto l’interesse a mantenere elevate le nostre esportazioni verso il Paese della Regina perchè reputiamo molto importanti i nostri scambi commerciali.”

“È stato ribadito che il Governo inglese ha assicurato agli stranieri già residenti nel Paese gli stessi diritti che hanno attualmente” ricorda la moderatrice Hewson.

“Abbiamo circa 700.000 Italiani, registrati all’AIRE e non, che vivono in Gran Bretagna e vogliamo essere sicuri che questi nostri connazionali possano ancora contribuire alla crescita del Paese nel quale risiedono ed allo stesso tempo chiediamo la loro massima tutela.”

“Stiamo lavorando per mantenere e migliorare le eccellenti relazioni che abbiamo con il Regno Unito” afferma l’on.Billi.

“Un dibattito svolto con molta cordialità da cui è emerso in particolare come la Brexit possa essere una enorme opportunità non solo per il Regno Unito ma anche per le aziende italiane” concludono il dott.Alberto Orru e il dott.Salvatore Murtas, di Blackfrians Consulting.

Il panel del dibattito (da sinistra): David Bannerman, Victoria Hewson e Simone Billi

Victoria Hewson e Simone Billi

da sinistra: Savatore Murtas, Simone Billi, Victoria Hewson, David Bannerman, e Alberto Orru

La sala dell’Hotel Baglioni Kensington di Londra gremita di persone per seguire il dibattito

L’invito al dibattito organizzato da Blackfrians Consulting

Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.