Billi (Lega) a Milano: una lobby italiana più forte per il Tribunale Unitario dei Brevetti Europei alla luce della Brexit – comunicato stampa

“Oggi, lunedi 3 Dicembre, ho partecipato al Palazzo di Giustizia di Milano ad un incontro sul nuovo Tribunale Unificato dei Brevetti Europei organizzato dall’Unione Lombarda dei Consigli dell’Ordine degli avvocati, dall’Ordine degli avvocati e dalla Corte di Appello di Milano” dichiara l’on.Simone Billi, unico eletto nella Coalizione di Centro Destra per la Lega Salvini Premier in Europa “a questo incontro hanno partecipato numerose personalità politiche ed istituzionali, tra le quali Attilio Fontana, Presidente della Regione Lombardia, Mario Vanni, Capo di Gabinetto del Sindaco di Milano, i parlamentari europei on.Angelo Ciocca (Lega), on.Lara Comi (FI), on.Patrizia Toia (PD) e da Montecitorio, oltre al sottoscritto, l’on.Marco Osnato (Lega), oltre a diversi rappresentanti della Magistratura e degli Ordini Professionali interessati, tra cui Anna Maria Bardone, Presidente dell’Ordine dei Consulenti in Proprietà Industriale e il Prof.Cesare Galli, ordinario di Diritto Industriale all’Università di Parma.”

“Questo tribunale è in via di definizione e avrà sede a Monaco, Parigi e Londra” spiega l’on.Billi “a causa della Brexit la sede di Londra dovrà essere spostata e l’Italia è il candidato naturale per ospitare questa sede, essendo il terzo paese per numero di depositi ed il quarto paese di designazione per i brevetti europei.”

“La risoluzione che ho presentato in Commissione Attività Produttive serve proprio per questo” precisa l’on.Billi “per sensibilizzare maggiormente il Governo ad intraprendere tutte le azioni necessarie affinchè la sede prevista a Londra sia trasferita a Milano.”

“L’approvazione, il mese scorso, da parte del Consiglio dei Ministri, di un Decreto Legislativo per preparare il nostro Codice in Proprietà Industriale alla tutela brevettuale unitaria” ha ricordato il deputato della Lega alla platea “testimonia già l’impegno del Governo in questo ambito.”

Durante questo incontro si è discusso anche di Brexit e l’on.Billi ha ricordato le priorità della Lega a riguardo: massima protezione dei nostri 700.000 connazionali residenti nel Regno Unito, tutela delle indicazioni geografiche tipiche e il no ai confini sulla frontiera con l’Irlanda.

“La massima collaborazione possibile con tutte le istituzioni e le forze politiche che si è ufficializzata durante questo dibattito” conclude il deputato del Carroccio “ci permetterà di ottenere il difficile risultato per il quale tutti stiamo lavorando, il trasferimento a Milano della sede attualmente designata a Londra.”

l’on.Simone Billi al convegno con uno degli organizzatori, l’avv.Remo Danovi, Presidente del Consiglio dell’Ordine degli avvocati di Milano

Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.