LA SAIG ALLA PRIMA EDIZIONE DEL PREMIO “ECCELLENZE ITALIANE A GINEVRA E IN SVIZZERA ROMANDA”


GINEVRA\ aise\ –Nella particolare e moderna cornice del Ristorante dell’Organizzazione Romanda per la Formazione e l’Integrazione Professionale (ORIF), lo scorso 10 maggio, otto italiani di successo, quattro donne e quattro uomini, hanno ricevuto il Premio intitolato “Eccellenze Italiane a Ginevra e in Svizzera Romanda” dalla Società delle Associazioni Italiane di Ginevra (SAIG), per essersi distinti, nelle loro attività professionali a Ginevra e in Svizzera Romanda, e che contribuiscono all’accrescimento del prestigio dell’Italia all’estero.
L’evento, organizzato dalla SAIG, con il patrocinio del Consolato Generale d’Italia a Ginevra, ha visto diverse personalità arricchire questa1a Edizione con la presenza del Console Generale d’Italia a Ginevra, Antonino La Piana assieme al Console Aggiunto, Roberta Massari, nonché del Vice Rappresentante Permanente presso le Organizzazioni Internazionali, Amb. Massimo Bellelli, del Consigliere di Stato del Cantone ginevrino, Mauro Poggia, del Mons. Massimo De Gregori, e dei Parlamentari italiani eletti nella Circoscrizione Europa, gli On.li Angela Schirò e Simone Billi. 
Dopo un aperitivo di benvenuto, ad aprire la serata il Coordinatore SAIG Carmelo Vaccaro che ha salutato le autorità e gli ottanta ospiti invitati alla cerimonia di premiazione. Scopo della serata, riconoscere il valore aggiunto che i nostri connazionali all’estero, professionisti di indiscusso ed alto livello, apportano nei diversi settori lavorativi fuori dai confini della nostra Patria. Si tratta di italiani che hanno studiato in Italia che, come ampiamente riconosciuto nel mondo, offre un sistema scolastico/universitario che permette una formazione solida e di altissimo livello che poi permette l’esplosione delle carriere all’estero nei vari ambiti professionali.
A presentare i premiati di questa prima edizione, due altre professioniste che operano a Ginevra quali la Biologa e ricercatrice scientifica, Dott.ssa Ilaria Di Resta e l’Avv. Alessandra Testaguzza.
Ad accogliere le Eccellenze della serata, i Presidenti delle Associazioni aderenti alla SAIG (i quali, congiuntamente al Console Generale, ai parlamentari, al vice Rappresentante all’ONU e al Consigliere di Stato, hanno consegnato le targhe e le pergamene ai professionisti designati), nello specifico, Francesco Decicco Ass. Calabrese, Vincenzo Bartolomeo Ass. ACAS, Guglielmo Cascioli Ass. LARE e Menotti Bacci Ass. Lucchesi. Assente il Presidente dell’Ass. Pugliese, Antonio Scarlino trovandosi fuori sede. Presenti anche il resto del Comitato SAIG, nonché rappresentanti delle istituzioni locali, Marjorie de Chastoney, Jean-Charles Lathion e il Tesoriere, Gino Piroddi. Ci hanno pregiato della loro presenza anche Amar Madani, vice Presidente del Consiglio Comunale della Città di Ginevra, Daniel Sormanni, Deputato al Gran Consiglio, l’ex On. Alessio Tacconi, la cantante lirica Varduhi Khachatryan e molti altri amici della SAIG.
Ad aprire la lista dei premiati, la Dott.ssa Silvia Deborah Incardona, Head of Scientific Communications – Global Baby Care presso Procter & Gamble. Laureata in Ingegneria dei Materiali con un PhD in Biomateriali, ha iniziato la sua carriera nello studio e sviluppo di materiali bioassorbibili per l’implantologia per poi passare alle Officine Ortopediche Rizzoli (centro di eccellenza per le protesi ortopediche in Italia) nella progettazione di nuovi materiali per protesi d’anca, è oggi in Ricerca&Sviluppo di Procter&Gamble con l’obiettivo di sviluppare tecnologie innovative e alternative per prodotti del futuro.
A seguire, il Dott. Francesco Artale, medico Specializzato in materia vascolare, con molti anni di esperienza in Italia e all’estero, e che rappresenta oggi uno dei professionisti italiani in campo medico e chirurgico a Ginevra ove si occupa precipuamente di salute ed estetica della gambe. 
Approdato nel 2009 a Ginevra, organizza studi medici con molti altri specialisti in campo endocrinologico, oculistico, dietologico, cardiologico, endoscopico digestivo, mettendo in campo tecniche all’avanguardia e macchinari di ultima generazione che gli permettono di offrire un’ampia gamma di prestazioni mediche in un ambiente confortevole ed elegante.
La Dr.ssa Valentina Mercante, Dottore in chirurgia ostetrica. Nata a Siena, nel 2001 si è laureata in medicina e chirurgia nella sua città con una tesi sperimentale e di ricerca in ostetricia. 
Ha ottenuto il titolo di “docteur ès sciences” nel 2007 sotto la direzione del Prof. Cosson e del Prof Lelio Orci, dopo cinque anni di ricerca che lei definisce “intellettualmente stimolanti e umanamente arricchenti”. 
Nel 2010 ha iniziato l’internato in ginecologia e ostetricia all’HUG. Ha ottenuto il titolo FMH di specialista in ginecologia e ostetricia nel 2017. Dal 2018 arricchisce il Team del “Centre Medical de Plainpalais”. 
Il Dott. Antonio Gambardella, Direttore della Fondation Genevoise pour l’Innovation Technologique (FONGIT), altra eccellenza di spicco della serata. Nato a Roma nel 1973, ha vissuto la sua infanzia in Calabria. Sposato con una figlia, è residente a Ginevra dal 2007. Dopo avere studiato a Milano presso l’Università Bocconi, Antonio ha perfezionato i suoi studi a Londra presso la London School of Economics e in California presso la Singularity University. Dopo un iniziale periodo da ricercatore presso l’Università Bocconi, Antonio ha fatto un’esperienza nell’industria delle telecomunicazioni. Direttore dal 2014 della FONGIT, fondazione privata di pubblica utilità e sostenuta dallo Stato di Ginevra nata con lo scopo di favorire lo sviluppo delle imprese innovative nella Regione, aiutando a trasformare l’innovazione in valore economico. 
La Dott.ssa Teresa Montaruli, Prof. Ordinario del Dipartimento di Fisica Nucleare e Corpuscolare (DPNC), Facoltà di Science, Université de Genève (UniGE). 
Laureata in Fisica all’Università di Bari continua con una specializzazione preso l’università di Bologna ed un PhD sullo studio dei neutrini e della materia oscura sempre presso Bari. Diventa ricercatore universitario quindi decide di partire per gli Stati Uniti come “Assistan Professor” presso l’Università del Wisconsin, Medison dove dopo qualche anno diventa “Full Professor” di Fisica e Associate Professor di Fisica e Astronomia. Nel 2011 si trasferisce presso l’Università di Ginevra coprendo la posizione di Professore Ordinario del Dipartimento di Fisica Nucleare e Corpuscolare, presso la facoltà di Scienze. È attualmente leader del progetto per la costruzione di 70 telescopi per raggi gamma proposto per the Cherenkov Telescope Array che sarà costruito in Chile. Questo telescopio lo ho disegnato interamente lei e l’implementazione è fatta da un consorzio di circa 70 persone tra Svizzera, Polonia e Repubblica Ceca.
Il Dott. Vittorio Palmieri, fisico ed inventore. Nato nel 1971 a Napoli, sposato con due figli, è attualmente residente in Svizzera. Ha conseguito una laurea Fisica presso l’Università di Napoli “Federico II” ed un dottorato di ricerca in Fisica presso l’Università di Berna (Svizzera).
Il Dr. Palmieri è uno scienziato con un background in fisica delle alte energie e un esperto nello “scouting” di tecnologie innovative e nello sviluppo di aziende “early stage”. Ha partecipato a numerose sfide imprenditoriali nel settore dell’energia rinnovabile, ITC e microelettronica, che spesso hanno coinvolto processi di trasferimento tecnologico da istituti di ricerca di fama mondiale come il CERN (Organizzazione Europea per la Ricerca Nucleare). Attualmente è co-fondatore e CTO di TVP Solar, una società svizzera che sviluppa pannelli solari termici ad alto vuoto molto innovativi. Prima di fondare TVP Solar,
La Dott.ssa Luciana Vaccaro, Rettrice HES – SO Svizzera Romanda
Laureata in Fisica a Napoli, città nella quale è cresciuta, ha iniziato la sua carriera al CERN prima di conseguire il dottorato di ricerca in microingegneria all’EPFL. Ha proseguito la carriera di ricercatrice presso l’Istituto di Microingegneria, Università di Neuchâtel. In seguito ha assunto per tre anni la direzione di un MBA per il personale del settore sanitario presso l’Università di Losanna. 
Nel 2009, è stata assunta all’EPFL per sviluppare e dirigere l’Ufficio dei Progetti di Ricerca dove ha lavorato principalmente sul finanziamento della ricerca a livello nazionale ed europeo. Nominata alla Scuola Universitaria Professionale della Svizzera occidentale (HES-SO) il 1° Ottobre 2013, è ora rettore di un’istituzione che accoglie 21’000 studenti, e comprende 28 scuole superiori attive nell’insegnamento e nella ricerca in sei settori disciplinari. 
A concludere la premiazione, lo Chef stellato Saverio Sbaragli, toscano, che inizia la sua formazione in Toscana, appunto, e prosegue tra la Francia e l’Italia, con esperienze accanto a chef importanti, quali Alain Ducasse, al ristorante “La TERASSE” a Jeuan Les Pins per tre stagioni consecutive e Alain Passard, ricevendo la tanto agognata stella Michelin nel 2013.
L’occasione è stata perfetta anche per premiare luigi Crispoldi e Davide Giordano rispettivamente Direttore e chef dell’ORIF i quali hanno sottolineato la missione sociale dell’ORIF (che accoglie studenti in difficoltà per metterli in grado di imparare un mestiere e renderli indipendenti in futuro). Importante anche ricordare che l’ORIF è, all’oggi, partner della SAIG, per sviluppare progetti ed avvenimenti.
Una targa è stata consegnata anche al Console La Piana per l’eccellente lavoro di rappresentanza svolto in collaborazione con la SAIG nella promozione e diffusione della cultura italiana nel Cantone di Ginevra
Il Premio delle “Eccellenze Italiane in Svizzera Romanda”, ideato dalla SAIG, vuole essere un riconoscimento nonché un ringraziamento a quella fascia di italiani, sconosciuti o poco conosciuti nel mondo associazionistico e dalle autorità locali per l’importante e continuo lavoro portato avanti con la professionalità che li contraddistingue e li definisce. Veri italiani che, per scelta o per necessità, si sono trasferiti all’estero ove, forti della loro italianità, ricoprono oggi posizioni importanti che non solo danno lustro all’Italia, ma contribuiscono anche all’economia locale ed allo sviluppo di progetti importanti. Una vetrina che afferma e conferma il ruolo fondamentale dell’italianità nel Cantone di Ginevra. (carmelo vaccaro\ aise) 

LA SAIG ALLA PRIMA EDIZIONE DEL PREMIO “ECCELLENZE ITALIANE A GINEVRA E IN SVIZZERA ROMANDA”

https://www.aise.it/anno/la-saig-alla-prima-edizione-del-premio-eccellenze-italiane-a-ginevra-e-in-svizzera-romanda/130521/1

Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.