Archivi tag: lavoro

BILLI, CENTRODESTRA – video: “Riconoscimento reciproco delle esperienze professionali maturate in un Paese europeo e in Italia”

Questo è il mio ottavo punto del mio programma elettorale! Riconoscimento reciproco delle esperienze professionali maturate in un Paese europeo e in Italia. Molte volte gli studi e i diplomi professionali non vengono riconosciuti in altri paesi. E’ assolutamente necessario che … Continua a leggere

Pubblicato in Candidatura al Parlamento italiano, Cervelli in fuga, come si vota, Coraggio & Passione, Intervista, Italiani all'estero, Lavoro, News, Programma, riconoscimento professionale, Video | Contrassegnato , , , , , , | Commenti disabilitati su BILLI, CENTRODESTRA – video: “Riconoscimento reciproco delle esperienze professionali maturate in un Paese europeo e in Italia”

AZIENDE ITALIANE ALL’ESTERO, SIMONE BILLI INCONTRA SUBERIS BASEL

Tra le cose belle delle mie attività, quella che più amo è la possibilità di conoscere sempre nuove realtà. Di conoscere la passione vera, la voglia di fare. Quella che contraddistingue i tantissimi italiani che incontro, che hanno sempre quella … Continua a leggere

Pubblicato in Aziende Italiane All'estero, Brain drain, Cervelli in fuga, Coraggio & Passione, Intervista, Italia, Italiani all'estero, Lavoro, Made in Italy, News, Rassegna stampa | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , | Commenti disabilitati su AZIENDE ITALIANE ALL’ESTERO, SIMONE BILLI INCONTRA SUBERIS BASEL

Simone Billi: ” 14 miliardi di euro nel 2015 per la fuga dei cervelli all’estero”

Vi sembra che la situazione non sia preoccupante? Quanti giovani preparati, preziosi per l’Italia, devono fare una valigia, lasciare gli affetti, e riprogrammare una vita in un Paese straniero, per vivere dignitosamente? Dai dati del centro studi di Confindustria di … Continua a leggere

Pubblicato in Brain drain, Cervelli in fuga, Lavoro, News, Rassegna stampa | Contrassegnato , , , , , | Commenti disabilitati su Simone Billi: ” 14 miliardi di euro nel 2015 per la fuga dei cervelli all’estero”