Benvenuti sul blog di Simone Billi

News, video e tanto altro per noi italiani all’estero

Rete Consolare, Billi (Lega): secondo vertice alla Farnesina per il suo potenziamento

Roma, 9/06/21 – “Un nuovo bando interno alla Farnesina con 400 posti per l’estero a giugno, per rafforzare l’organico nei Consolati già a settembre” questa la comunicazione principale di un secondo vertice tenuto ieri dall’On.Simone Billi, unico eletto della Lega Salvini Premier nella Circoscrizione Estero, Europa, con funzionari della Farnesina.

“Nuove risorse che si aggiungono ai 248 posti da funzionario amministrativo, contabile e consolare già assunti e da mandare sulla rete al piu presto” precisa l’On.Billi “e ai 27 funzionari informatici che verranno assunti con un altro concorso a breve.” 

“La Rete Consolare è in grande difficoltà in particolare per il rilascio di passaporti e carte di identità, ma non solo, a causa del raddoppio degli iscritti AIRE negli ultimi 15 anni, nel 2006 gli AIRE erano 3 milioni, oggi sono circa 6 milioni” precisa l’On.Billi “a fronte di una riduzione delle risorse disponibili, a cui si aggiunge il perdurare di questa drammatica pandemia, che ha costretto molti consolati a chiusure temporanee.”

“I ritardi nel rilascio di questi importanti documenti potrebbe rapidamente degenerare” spiega l’On.Simone Billi “in quanto la carta elettronica o il passaporto digitale sono sempre più richiesti perchè ormai essenziali per svolgere numerose semplici operazioni all’estero, come ad esempio l’apertura e la gestione del conto corrente in banca.”

“Sto lavorando da tempo per identificare proposte e suggerimenti, che ho già portato all’attenzione della Farnesina e che vedo a poco a poco implementate.”

“Ringrazio la Farnesina per l’attenzione a questa situazione, aggravata dalla pandemia” conclude il deputato della Lega “continuerò a monitorare e sollecitare affinchè i consolati, sia quelli di carriera sia quelli onorari, siano potenziati al più presto e la digitalizzazione sia implementata in modo da facilitare l’utenza e snellire il lavoro consolare.”

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo sui tuoi social, grazie!